forum-cheveux.com
Juuste Foorum on virtuaalne koht, kus kohtuda karvade rääkija.


Forum Cheveux.com :

Selles osas kõik Foorumid Prantsusmaa eranditult juuksurid. Nad on rühm professionaalne juuste eksperdid, fännid maailmas juuste stiil ja loomingulisust tehnoloogia, kaubandusteenused. Juuksed ja juuksed pühendatud Foorum: Kuna me tahame rääkida meiega, nad seisavad läbi otsese kogemuse ja elu elanud salongis. See on õige foorum, kus soovite leida vastuseid, näpunäiteid ja ideid otse professionaalne professionaalne, nautida paremat elu elutoas ja parandada jõudlust! Koht arutada kõiki küsimusi, kõige raskem leida üheskoos parimaid lahendusi, et teha rohkem ja rohkem huvitavat meie töö.

news n°
146412
From beautynews
28 May 2020
They've provided support for over 60,000 garment workers in just one week.
news n°
92916
From gossip
22 May 2020

As we continue to be in lockdown, and the past weeks and months have given us all time to think about our priorities, our dreams and our goals. We’ve all had an opportunity to step back and breathe and realise what’s important. It’s also given us time to think about our careers, passions and ambitions.

TONI&GUY 5 things lockdown has taught us


TONI&GUY international artistic director and head of education, Cos Sakkas, believes being in isolation has made him realise what an amazing industry he works in.

“We’ve been talking to our salons and hairdressers around the world and the camaraderie, belief and humility has been awe-inspiring. There truly is no other industry like hairdressing – and the lockdown has made us all realise just what we offer. We work with amazing people, surround ourselves with positivity and passion and are always there for each other.”

Cos Sakkas’ five things that lockdown has taught us

1 How much you’ve missed hairdressing – the actual physical action of cutting or colouring hair, transforming a head of hair and creating something beautiful, edgy or feminine. Working on a mannequin isn’t the same – there’s no better feeling than seeing your client smile when they look in the mirror.

2 Conversations with your clients – that one-on-one chat about everyday life, their families and their careers, their worries and their dreams. There’s more to your relationship than hair and we realise how important that emotional bond is.

3 Community spirit – social media has brought the world of hairdressing closer together, sharing experiences of lockdown and reopening businesses from around the globe. We’ve shared concerns and worries and working together on solutions.

4 Your team is everything – the people you work with and surround yourself with are incredible. From assistants to salon managers, photographers and models, we work with people that are compassionate, funny, caring, loyal and exciting. Zoom catch ups have been great but I can’t wait for the day when we see each other again!

5 Education is as important as ever – there’s been a multitude of online education from cutting tutorials to hair up demonstrations. This has taught us all how important – and exciting – it is to keep our skills up to date and push ourselves out of our comfort zones. Nothing beats real-life education and we all wait for the day academies reopen and we can work with live models again.

news n°
92974
From gossip
27 May 2020
Francesco Arancio International Hairstylist

Find put the latest hair collection, called “Sicily”, made by “ Francesco Arancio ” international hairstylist from UK.

Hair: Francesco Arancio
Collection: Sicily

hair-collections

news n°
92877
From gossip
25 May 2020

Incremento improvviso delle vendite nei CASH&CARRY italiani

In questi giorni, dopo la tanto attesa RIAPERTURA del 18 MAGGIO, si sta assistendo ad un vero e proprio assalto a negozi e magazzini che vendono prodotti professionali per Parrucchieri.

La riorganizzazione per la RIPARTENZA dei Saloni di acconciatura e centri estetici, ha portato ad una grande e improvvisa richiesta di prodotti professionali.

In particolare il mercato di Napoli, in Italia, ha avuto un netto incremento delle vendite, soprattutto per il CASH&CARRY di FULVIO FUSCO, che ha messo a disposizione di vendita prodotti professionali per saloni per circa 1.100 PARRUCCHIERI in un solo giorno!

Questa e tante altre, che stiamo raccogliendo, sono notizie molto positive che segnano un'ottima ripartenza per il settore.

Quindi guardiamo il FUTURO con OTTIMISMO !

Background photo created by rawpixel.com - www.freepik.com

news n°
92941
From gossip
25 May 2020

IMAGINE : sarà il nuovo tema per lo show dell'ALTERNATIVE HAIR SHOW di LONDRA

alternative hair show 2020

ALTERNATIVE HAIR SHOW 2020 annuncia la data di quest'anno:
lo spettacolo "IMAGINE" avrà luogo Sabato 11 Ottobre 2020 !

Presto avremo nuovi dettagli sul NUOVO SHOW.
Anche quest'anno l'intento è di raggiungere nuovi record per la raccolta fondi riguardo l'Alternative Hair Charitable foundation "Fighting leukaemia".

news n°
146393
From beautynews
28 May 2020
I costumi da bagno di Sian Swimwear sono amatissimi da star del calibro di Hailey Baldwin e Kim Kardashian

Sian Swimwear, il marchio di costumi da bagno fondato nel 2015 da Sian Jones, ha ufficialmente conquistato Hollywood e le sue star. Merito di un'estetica minale e di una altissima qualità made in Italy, oltre che del fit che si adatta perfettamente a ogni tipologia di corpo femminile. Tant'è, tra le fan del bran oggi si contano star del calibro di Kim Kardashian, Ciara e Zendaya, oltre a tante It-model come Hailey Baldwin, Jasmine Sanders e Tina Kunakey. La collezione primavera estate 2020 di Sian, disponibile in una palette di colori che spazia dal classico bianco e nero fino a nuance più accese come il giallo, il rosso, il fucsia e il blu, presenta una selezione di bikini e costumi interi caratterizzati da un design elegante e ricercato, di ispirazione retrò e dall'animo sostenibile. Curiose scoprire tutti i modelli? Ve li mostriamo qui. La collezione è già acquistabile online su www.sianswimwear.com.

Hailey Baldwin
Hailey Baldwin
Jasmine Sanders
Jasmine Sanders
Tina Tunakey
Tina Tunakey
Ciara
Ciara
news n°
146410
From beautynews
28 May 2020

Il Wired Next Fest, il più grande evento a partecipazione gratuita in Italia dedicato all’innovazione, cambia pelle, trasformandosi in un festival on-line e on-site della durata di 4 mesi, dal 4 giugno all’11 ottobre.

Il Festival apre la sua programmazione digitale con la terza edizione di Wired Health, che si terrà il 4 e 5 giugno. Le due giornate, oltre a focalizzarsi sull’attuale emergenza sanitaria globale legata alla pandemia di Covid-19, avranno come obiettivo quello di raccontare le innovazioni e i trend più recenti e rilevanti della sanità digitale, e le opportunità che si trovano nel punto di intersezione tra medicina, tecnologia e nuovi stili di vita.

Un'iniziativa rivolta a manager, amministratori pubblici, scienziati e ricercatori, professionisti, policy maker e utenti finali che ambiscono a essere aggiornati su come e quanto il digitale stia trasformando il settore della salute, dai suoi modelli di business alle nuove ricerche e prodotti, quindi alle scelte dei pazienti, dei manager, dei medici, dei cittadini.

Numerosi gli esperti e opinion leader di rilievo nazionale e internazionale che si alterneranno durante le due giornate:

Stella Kyriakides, Commissario europeo per la salute e la sicurezza alimentare; Alberto Mantovani, medico e immunologo, lo scienziato italiano più citato al mondo, professore emerito presso Humanitas University e direttore scientifico dell'IRCCS Istituto Clinico Humanitas, che ha recentemente pubblicato "Il fuoco interiore: Il sistema immunitario e l'origine delle malattie" (Mondadori, 2020); Ralf Kuhlen, Chief Medical Officer di Helios Health, tra i maggiori centri di cure ospedaliere e ambulatoriali in Europa con 110 ospedali distribuiti in tutta la Germania e una forte presenza anche in Spagna e America Latina; Wojciech Wiewiórowski, Garante europeo della protezione dei dati (GEPD); Stefano Bini, Chief  Technology Officer del Dipartimento di Chirurgia Ortopedica dell'Università della California (UCSF), membro della Advisory Board dell'UCSF Health Hub, presidente della Digital Orthopaedics Conference e professore di Clinica Ortopedica dell'Università della California; Dimitra Dimitrakopoulou, Visiting Assistant Professor e Marie Curie Global Fellow del MIT Media Lab di di Boston e dell'Università di Zurigo, dove si occupa di disinformazione legata al Covid-19; Massimo Galli, infettivologo, professore di Malattie Infettive alla Statale di Milano e direttore del reparto di malattie infettive dell’Ospedale milanese Luigi Sacco; Walter Ricciardi, docente di Igiene e Salute Pubblica all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, consigliere scientifico del Ministero della Salute, membro del Comitato Esecutivo dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, presidente della World Federation of Public Health Associations (WFPHA) e presidente del Mission Board for Cancer dell'Unione Europea; Ilaria Capua, virologa e direttrice del One Health Center of Excellence dell'Università della Florida; Noemi Bitterman, founder e direttrice del Masters in Industrial Design focalizzato sul design medico del Technion-Israel Institute of Technology, che affronterà il tema degli smart hospital e del design al servizio della prevenzione e gestione delle emergenze, dai dispositivi di monitoraggio e intervento fino alle strutture sanitarie portatili; Päivi Kerkola, amministratore delegato di Pfizer Italia; Nino Cartabellotta, medico e presidente della Fondazione GIMBE, che dal 1996 promuove l'integrazione delle migliori evidenze scientifiche in tutte le decisioni politiche, manageriali, professionali che riguardano la salute delle persone; Assaf Shapira, scienziato e Lab Manager del Laboratory for Tissue Engineering and Regenerative Medicine dell’Università di Tel Aviv, dove è stato ingegnerizzato e stampato in 3D il primo cuore vascolarizzato al mondo, utilizzando le cellule e i materiali biologici di un essere umano; Giuseppe Testa, direttore del Centro di Neurogenomica dello Human Technopole di Milano e direttore del Laboratorio di Epigenetica delle Cellule Staminali dell'Istituto Europeo di Oncologia; Claudia Molteni, Marketing & Customer Innovation Manager di Roche; Matteo Della Porta, professore in Ematologia presso Humanitas University e capo sezione Leucemie e Mielodisplasie, presso Humanitas Research Hospital, con lui si tratterà il tema dell’utilizzo dell’intelligenza artificiale per la diagnosi e il trattamento delle leucemie; Alessandro Vespignani, fisico informatico, uno dei massimi esperti di epidemiologia computazionale, è il direttore del “Laboratory for the modeling of biological and Socio-technical Systems” della Northeastern University di Boston; Pierluigi Paracchi, CEO di Genenta Science, azienda spin-off dell'Ospedale San Raffaele di Milano che si occupa di immunoterapia e terapia genica che finora ha raccolto 32,1 milioni di euro in tre round; Luciano Ravera, amministratore delegato dell’IRCCS Istituto Clinico Humanitas per parlare di come riorganizzare gli ospedali affinché siano pronti ad affrontare una nuova pandemia; Michele Perrino, presidente e amministratore delegato di Medtronic Italia; Roberta Villa, giornalista laureata in medicina e chirurgia, assegnista di ricerca per l'Università Ca’ Foscari di Venezia, dove collabora al progetto europeo QUEST per la comunicazione della scienza in Europa, membro della task force della Presidenza del Consiglio contro la disinformazione su Covid-19; Marta Gaia Zanchi, founder & Managing Partner di Nina Capital, fondo che investe in imprenditori europei creando soluzioni tecnologiche per le esigenze di assistenza sanitaria; Eva Runggaldier, Direttore della ricerca clinica Janssen Italia; Roberto Ascione, CEO di Healthware International, imprenditore e opinion leader internazionale nell'applicazione delle tecnologie digitali alla salute, è molto attivo nell’ecosistema delle start-up in digital health ricoprendo diversi ruoli di advisor in Europa e negli USA; Eugene Borukhovich, Founding Board Member, YourCoach.Health, punto di riferimento nel mondo dell Health Coaching, approccio che coniuga le competenze medico-scientifiche e quelle proprie del coaching; Federico Protto, amministratore delegato di Retelit; David Vannozzi, direttore del Consorzio Interuniversitario CINECA, che sta sviluppando un sistema di simulazione del comportamento delle proteine che consentono al virus SARS-CoV-2 di moltiplicarsi per individuare le molecole più efficaci per fermarlo; Giacomo Cuttone, fisico nucleare e dirigente di ricerca a Catania dei Laboratori Nazionali del Sud (LNS) dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), dove dirige l' Anti-Covid Lab per la verifica delle qualità funzionali di tessuti destinati alla realizzazione di mascherine ed altri DPI per la prevenzione del contagio nell’emergenza COVID-19; Nicoletta Luppi, Presidente e Amministratore Delegato MSD Italia. Ilaria Prato, Associate Director Public Affairs di Biogen Italia;  Andrea Crisanti, professore di Microbiologia all'Università di Padova che ha lavorato alla strategia veneta per contrastare il Covid-19; Rodolfo Perriccioli, Marketing Manager di Molteni Farmaceutici; Salvatore Giancane, medico tossicologo del Ser.T di Bologna e professore della Scuola di specializzazione in psichiatria; Alfio Lucchini, psichiatra e membro dell'Ufficio di Presidenza nazionale di FeDerSerD; Cristina Le Grazie, Executive Director Medical Affairs di Gilead Sciences; Franca Melfi, professoressa del Dipartimento di Patologia Chirurgica, Medica, Molecolare e dell’Area Critica dell’Università di Pisa, chirurgo toracico e direttrice del Centro Multispecialistico di Chirurgia Robotica dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana; Alessandro Gandolfi, fotografo di fama internazionale, vincitore quattro volte del National Geographic Best Edit Award, che ha realizzato un’inchiesta fotografica sul tema della longevity e della sfida dell’allungamento della vita e molti altri.

Tutti gli appuntamenti verranno trasmessi e diffusi sui canali social di Wired Italia (Facebook, Instagram, YouTube, TikTok) e su Next.Wired.it, il portale di Wired dedicato ai suoi eventi.

Wired Health è reso possibile anche grazie al supporto di alcuni partner.

Partner scientifico:

L’IRCCS Istituto Clinico Humanitas è il primo policlinico italiano certificato per la qualità da Joint Commission International e considerato dalla Harvard University uno tra i quattro ospedali più innovativi al mondo. E’ il punto di riferimento per la ricerca sulle malattie legate al sistema immunitario, dai tumori all’artrite reumatoide. Humanitas University è l’Ateneo internazionale dedicato alle Life Sciences strettamente integrato con l’ospedale.

Headline partner:

Biogen, azienda biotech pioniera nelle neuroscienze ha il portfolio di farmaci per la sclerosi multipla più ampio al mondo, la prima terapia per la SMA ed è all’avanguardia nella ricerca contro l’Alzheimer. Mette a disposizione soluzioni digitali per le comunità di pazienti e la comunità scientifica di tutte le sue aree terapeutiche.

Janssen è l’azienda farmaceutica del Gruppo Johnson & Johnson che concentra la propria attività in sei aree terapeutiche chiave per la salute globale: neuroscienze, infettivologia, onco-ematologia, immunologia, ipertensione polmonare, malattie cardiovascolari e metaboliche. Attua strategie di collaborazione al passo con i tempi per dare il proprio contributo alla sostenibilità del sistema salute.

L. Molteni & C., fondata nel 1892, è un’azienda leader nel mercato dei farmaci oppioidi, da sempre impegnata nella ricerca e sviluppo di soluzioni per il trattamento del dolore e delle dipendenze.

MSD è la consociata italiana di Merck & Co, azienda farmaceutica multinazionale fondata 129 anni fa e leader mondiale nel settore della salute. L’azienda fornisce soluzioni innovative in campo sanitario attraverso i suoi farmaci etici, vaccini, terapie biologiche e prodotti per la salute animale, frutto dei forti investimenti in attività di Ricerca & Sviluppo.

Da 170 anni, Pfizer ricerca, produce e commercializza farmaci per migliorare la salute e il benessere delle persone. Da sempre collabora con Istituzioni, associazioni di pazienti, società medico-scientifiche, università, start-up. A Wired Health racconterà cosa significa innovare, ma sempre guardando ai bisogni dei pazienti #Breakthroughs that change patients’ live.

Presente in Italia da oltre 120 anni, Roche S.p.A. è leader nelle biotecnologie e nella ricerca. Ha riscritto la storia della medicina grazie a farmaci innovativi in oncologia, ematologia, neuroscienze e malattie rare.

Partner:

Medtronic è un’azienda leader in tecnologie mediche, servizi e soluzioni innovative che migliora la vita di due persone ogni secondo. Il suo obiettivo è quello di collaborare con gli stakeholder di tutto il mondo per contribuire in modo sinergico ad incrementare l’efficienza dei Sistemi Sanitari.

Retelit, operatore italiano di soluzioni digitali, infrastrutture e ICT, facilita e sostiene la trasformazione digitale degli operatori sanitari con un’offerta integrata rivolta al mondo dell’healthcare che comprende tecnologie, sicurezza, piattaforme e applicazioni.

Event supporter:

Gilead Sciences è una società biofarmaceutica basata sulla ricerca e impegnata nella scoperta, sviluppo e commercializzazione di farmaci innovativi per patologie molto gravi. Le aree terapeutiche sulle quali ci concentriamo comprendono HIV/AIDS, malattie epatiche, ematologia e oncologia, malattie infiammatorie e respiratorie.

Insurance partner:

Generali Italia è l’assicuratore più conosciuto in Italia con oltre 23 miliardi di premi totali e una rete capillare di 40 mila distributori, oltre ai canali online e di bancassurance. 13 mila dipendenti, 120 miliardi di asset under management. A Generali Italia fanno capo Alleanza Assicurazioni, Das, Genagricola, Genertel e Genertellife, Generali Welion e Generali Jeniot.

news n°
93078
From gossip
28 May 2020

Ricrea a casa il look di Saccucci's Masterclass, Salone di Roma eletto tra i TOP HAIRSTYLISTS 2020, grazie alla nuova piastra a vapore STEAMPOD 3.0

saccucci masterclass

Red color By Marco Saccucci / Hair Angelodipasca

100% liscio o ondulato
in poco tempo
e senza danneggiare la fibra del capello,
grazie a Steampod 3.0 

Ricrea a casa
il look di Saccucci's Masterclass
grazie alla nuova piastra a vapore
di L’Oréal Professionnel #steampod

news n°
146402
From beautynews
28 May 2020
Elettra Lamborghini ha preso una decisione drastica: fino a quando non rivedrà il fidanzato Afrojack non farà la ceretta. Certo, avendo fatto il laser, le ricrescono solo pochi peli ma, al motto di "Il pelo fa fashion", vuole capire cosa succede al suo corpo se non si depila per qualche settimana.
news n°
93118
From gossip
28 May 2020
ALBERTO MANCHADO - IONE ERICE - ALICIA NAVARRO International Hairstylist

Find put the latest hair collection, called “19.1”, made by “ ALBERTO MANCHADO - IONE ERICE ” international hairstylist from ES

Ph: DAVID MUÑIZ
Make-up: ALICIA NAJERA - SARAI IMIZCOZ

hair-collections

news n°
146406
From beautynews
28 May 2020
Sharon Stone sta passando la quarantena nella sua enorme villa di Beverly Hills e, complice il caldo, non può fare a meno di concedersi qualche bagno in piscina. A 62 anni l'attrice non ha avuto paura di mostrarsi in bikini, sfoggiando anche delle collane di conchiglie, accessori che di certo diventeranno gettonatissimi nella prossima stagione.
news n°
92983
From gossip
27 May 2020
Mirko Cheyenne International Hairstylist
Mirko Cheyenne International Hairstylist

Find put the latest hair collection, called “Elfie”, made by “ Mirko Cheyenne ” international hairstylist from IT.

Ph: Matteo Genovese
Make-up: Mirko Cheyenne
Stylist: Mirko Cheyenne

hair-collections

news n°
93155
From gossip
28 May 2020
Bernat Sayol  International Hairstylist

This collection is a journey through the life cycle of a woman. Each image represents a stage, from childhood to maturity. With very versatile cuts, loaded with technique and precision, the collection’s creator highlights the illusion of childhood, the rebelliousness of adolescence, the sobriety of maturity and the calmness of old age.

Ph: Esteban Roca
Make-up: Nacho Sanz
Stylist: Salones CV

hair-collections

news n°
146408
From beautynews
28 May 2020
L'accappatoio è un accessorio indispensabile nei primi mesi di vita di un bambino, ed è molto utile ai genitori per asciugarlo velocemente ed evitare di fargli prendere freddo dopo il bagnetto. In questa guida all'acquisto vediamo quali sono i dieci migliori accappatoi per neonato disponibili su Amazon.
news n°
146407
From beautynews
28 May 2020
Caterina Balivo ha organizzato la festa per il figlio Guido Alberto tra le mura di casa e ha comprato personalmente le decorazioni a tema Pokemon. Per l'occasione ha puntato tutto su un look animalier perfetto per la primavera, abbinando l'abito zebrato a una mascherina rosa gold.
news n°
93061
From gossip
27 May 2020
Juan Ayoso  International Hairstylist

Find put the latest hair collection, called “Energy”, made by “ Juan Ayoso ” international hairstylist from ES

Ph: Click and Garoy
Make-Up: Juanayoso
Stylist: Elena Garrido Fernandez

hair-collections

news n°
146405
From beautynews
28 May 2020
Tutto su Curon, la serie tv di Netflix

Due ragazzi, mano nella mano, entrano tutti vestiti in un lago avvolto nella nebbia, con un campanile che svetta sulle acque a testimoniare la presenza di un paese sommerso. L’atmosfera sembra quella di un noir nord europeo e invece si tratta della nuova produzione originale italiana di Netflix, Curon, in arrivo sulla piattaforma dal 10 giugno. Le vibrazioni da pelle d’oca della locandina parlano chiaro: questo luogo sul Lago di Resia, che dà il titolo alla serie e si trova in Alto Adige, è avvolto nel mistero e a sua volta custodisce i segreti dei giovanissimi protagonisti.

I due protagonisti della serie
I due protagonisti della serie
Loris T. Zambelli
Il campanile sommerso di Curon
Il campanile sommerso di Curon
Loris T. Zambelli

Il supernatural drama in 7 episodi racconta la storia di Anna (Valeria Bilello) che torna proprio nella città natale con i suoi gemelli Mauro (Federico Russo, ex piccolo di casa Cesaroni) e Daria (Margherita Morchio). Quando la donna scompare toccherà ai figli affrontare il passato e scoprire le leggende e i segreti legati alla propria famiglia.

Diretto da Fabio Mollo e Lyda Patitucci, è prodotto da Indiana Production con il sostegno di Idm Film Fund & Commission perché le riprese sono avvenute proprio nel Sud Tirolo, a ridosso del confine con l’Austria.

La cittadina Curon Venosta, che conta circa due mila abitanti, si chiama in tedesco Graun perché la maggior parte della popolazione è di lingua tedesca. Deve la maggior parte del suo fascino scenografico al campanile romanico del Trecento che svetta dalle acque fin dagli Anni Cinquanta, quando è stata appunto fatta saltare in aria e quindi sommersa a favore di una diga che avrebbe collegato due bacini locali.

Il posto è anche legato ad un incidente che ha fatto annegare nel lago un autobus pieno di persone qualche tempo dopo, quindi appare evidente il motivo per cui sia stato scelto a cornice degli eventi soprannaturali che la serie si prefigge di raccontare.

I dettagli sulla trama sono ancora pochissimi, proprio per aumentare le suspence e l’alone suggestivo che accompagna le vicende delle varie puntate. Nel cast troviamo anche Luca Lionello (Thomas), Anna Ferzetti (Klara), Giulio Brizzi (Giulio), Max Malatesta (Ober), Juju Di Domenico (Miki), Alessandro Tedeschi (Albert) e Luca Castellano (Lukas).

Sul set
Sul set
Loris T. Zambelli
Sul set
Sul set
Loris T. Zambelli
news n°
146396
From beautynews
28 May 2020
Dettagli e curiosità sui tre anelli di Kate Middleton che indossa sempre all'anulare

Avete notato anche voi che sul quarto dito della mano sinistra, la Duchessa di Cambridge ha sempre tre anelli? I primi due sono abbastanza tradizionali, engagement ring e fede, mentre il terzo è ha un significato davvero speciale…

I tre anelli di Kate Middleton
Royal Ascot 2019 - Day One
I tre anelli di Kate Middleton
Max Mumby/Indigo

Iniziamo con l'anello di fidanzamento: a tutti è noto che è stato il pegno d'amore del Principe Carlo e Lady D. La scelta del gioiello di Diana è importante e, se vogliamo, anche rivoluzionaria: non fa parte dello scrigno reale e non è stato forgiato apposta per l'occasione, quindi non è unico. Diana ha scelto semplicemente un anello dal catalogo di Garrard: un meraviglioso pezzo d'oro in oro bianco, con 14 diamanti e al centro un imponente zaffiro blu taglio ovale di 12 carati. A pochi mesi dal fidanzamento, l'anello subisce già una piccola modifica tecnica: Diana aggiunge alcune graffe per tener ferma la pietra centrale. 

Alla morte della mamma di William e Harry, i figli si spartiscono i gioielli: inizialmente il suddetto engagement ring è nelle mani del secondogenito, ma entrambi concordano che sarà perfetto per Kate. Un bellissimo gesto d'intesa fraterna.

Il secondo anello è la fede nuziale che suggella il loro amore: si tratta di un monile in oro gallese 18 carati, come vuole la tradizione. Infatti questo materiale viene utilizzato da quasi cento anni per tutti i matrimoni della famiglia. Tutto ha inizio nel 1923, quando in occasione delle nozze del futuro Giorgio VI con Elizabeth Bowes-Lyon: la famiglia riceve in regalo una pepita d’oro estratta dalla miniera Clogau St David di Bontddu, nel Galles del Nord, per ricavare gli anelli. Peccato che William non ama i gioielli e tutti hanno notato che la fede l'ha indossata solo il giorno del matrimonio.

Per quanto riguarda il terzo anello all'anulare di Kate Middleton, si tratta di un dono tanto romantico quanto speciale del Principe Harry, in occasione della nascita del primo figlio, George. Il gioiello è un eternity ring di Annoushka, simbolo dell'amore eterno, rappresentato da una linea continua di diamanti.

news n°
146398
From beautynews
news n°
92996
From gossip
27 May 2020

The nominees for HJ’s coveted British Hairdresser of the Year award have been announced - showcasing the wealth of talent and unshakeable passion within British hairdressing

British-Hairdressers-Nominees-2020

This year Adam Reed, Angelo Seminara, Cos Sakkas, Darren Ambrose, Errol Douglas, Eugene Souleiman, Gary Hooker & Michael Young (Hooker & Young), Richard Ashforth, Robert Eaton and Sally Brooks wowed the British hairdressing industry, resulting in their nomination for the coveted title. This top ten received the closest voting cluster ever recorded in the award’s history, resulting in more nominees than ever before.

Nominated by top-tier hairdressers, influencers and UK and international press for their professional reputation, creative vision and their ability to act as an ambassador for British hairdressing, Executive Director of Hairdressers Journal International, Jayne Lewis Orr, said:

“British hairdressing has certainly faced its greatest ever challenge this year. It has been a testing time for us all and I have been so impressed with, but not surprised by, the industry’s continued professionalism, resilience and creativity. The British Hairdresser of the Year title has been the most sought-after for more than three decades. This year especially, it is recognition of the stylists at the forefront of this thriving, talented and professional community. The award not only cements the careers of exceptional hairdressers but consistently raises standards across our industry year-on-year.”

Since its inception in 1985, the title of HJ British Hairdresser of the Year has transformed exceptional stylists into either dynamic household names or meteoric hairdressing careers, previous winners include Trevor Sorbie, John Frieda, Umberto Giannini, Nicky Clarke, Charles Worthington, Antoinette Beenders, Beverley C and Sally Brooks to name a few.

The winner will be announced on Monday 30th November 2020 at JW Marriott Grosvenor House, Park Lane, alongside the winners in six specialist categories and nine regional categories, on the biggest night in the hairdressing calendar.

HJ’s 2020 British Hairdresser of the Year nominees:

  • Adam Reed, session stylist and salon owner, a colourful, skilful character bridging consumer and hairdressing worlds
  • Angelo Seminara, four times winner and one of the most captivating and original hair stylists of our time
  • Cos Sakkas, third time nominee, an artistic talent and a legend within Toni & Guy
  • Darren Ambrose, previous British Hairdresser of the Year winner 2015, a leader within session styling and hairdressing alike
  • Errol Douglas, MBE, honoured by Her Majesty the Queen for services to hairdressing, multiple award winner and hairdressing superstar
  • Eugene Souleiman, no words other than Eugene is a session stylist extraordinaire
  • Gary Hooker and Michael Young, (Hooker & Young) 12th consecutive nomination of British Hairdressers of the Year and hairdressing’s most famous duo, stage-stars, creative inspiration and talented educators
  • Richard Ashforth, first time nomination, well renowned in the hairdressing industry for his directional, forward thinking ideas, his belief in simplicity and commitment to beauty
  • Rob Eaton, current British Hairdresser of the Year 2019 andone of the most current and renowned colourists of the moment
  • Sally Brooks, two times winner ofBritish Hairdresser of the Year (2017 & 2018), Sally is a global stage and creative star, renowned hairdresser and a national hero following her hairdressing documentary that is reaching educationalists and parents across the UK.
Rob Eaton Winner 2019
Rob Eaton - British Hairdressers Award Winner 2019

news n°
93079
From gossip
28 May 2020

Cutting hair is the staple of every stylist’s working week!

hob academy

How many cutting techniques do you use?
According to four-times British Hairdresser of the Year, Akin Konizi from HOB Salons, there are five main methods every hairdresser should know
. “Using the right cutting techniques can add movement and dimension to a hairstyle. Once you know the right techniques to use, you can create any shape or texture. It’s about using the right techniques to help you develop your cutting skills.”

The five cutting methods every hairdresser should know.

1 Layering
The most important technique but often the most underestimated. Good layering helps you create the material for all your shapes. You can use it for every shape, texture and hair type.

2 Graduation
Graduation is used to build up weight, with geometric lines either with or without tension and will form the outline of any shape you create.

3 Reverse Graduation
This is the best kept secret in hairdressing! It’s the opposite of each section getting shorter; each section is getting longer. It was used a lot in the 80s to create hard, strong geometry. The modern version is to use it on one-length styles. Use it on one-length styles to combat graduation.

4 Texturising
Texturising isn’t taken seriously enough. It’s about cutting shorter lengths into your longer lengths to create an internal shape in your haircut that will work as a structure to your styles. Sometimes it will give a softening effect, or it can be used to thin out the hair. Texturising offers a whole world of possibilities and potentials by manipulating weight.

5 Precision Cutting
Precision cutting is not just for geometry. It’s how I do all my cuts, it’s about doing your work precisely; if it’s a messy haircut, you still cut it with precision. If you want to create texture or choppiness, you still use precision.

hair-collections

news n°
93049
From gossip
27 May 2020
Jose Urrutia  International Hairstylist

Daring, adventurous, confident, the characteristics of the youth who make their way through the city at night. Taking in all that the city has to offer, these guys are game for anything. Short, thickly cropped hair, with differing frontal effects are the features of this collection.

Ph: Jose Urrutia
Make-up: Peluquería Jose Urrutia
Stylist: Peluquería Jose Urrutia

hair-collections

news n°
92869
From gossip
21 May 2020
Angelo di Pasca da Saccucci Masterclass: Insieme saremo più forti di prima!

ROMA Giovedì 21 Maggio

I primi giorni lavorativi sono stati molto positivi, tutto è andato bene.
E' stata un'emozione per noi del team Saccucci Masterclass come se fosse il primo giorno di lavoro ! Marco Saccucci e tutto il suo gruppo hanno fatto un grande lavoro per far si che le Clienti si sentissero nuovamente a casa con le abitudini di sempre.

"Abbiamo preso tutte le misure giuste
rispettando le norme governative !
Saccucci's Masterclass team è una
grande squadra.."


Sono le solite mani degli hairstylists del salone che, come sempre, doneranno la felicità a tutte le donne, con un bel sorriso nascosto dalla mascherina, ma sempre presente !
La positività in questo momento è fondamentale per tutti noi colleghi e per le nostre clienti! Siamo tutti uniti insieme per far trionfare il mondo del Beauty e superare questo momento uscendone vincenti e più forti di prima.

Angelo di pasca
Da Saccucci Masterclass

SACCUCCI Masterclass
Viale Città d’Europa, 857 – ROMA (RM) – Italy
Tel. + 39 06 52200413 – 06 52200386

news n°
92947
From gossip
25 May 2020

Il nuovo appuntamento con INTERNATIONAL VISIONARY AWARD si terrà l'11 Ottobre 2020

international visionary award 2020

INTERNATIONAL VISIONARY AWARD
Data fissata dello spettacolo/show per Sabato 11 OTTOBRE 2020.
Aperte le candidature per iscriversi all'emozionante incontro
di Londra (UK).
Quest'anno le ISCRIZIONI chiuderanno il 31 LUGLIO 2020, il modulo è scaricabile direttamente dal sito ufficiale.

ECCO IL LINK per scaricare il modulo e ISCRIVERSI:

https://www.alternativehair.org/

news n°
93024
From gossip
27 May 2020
Junior Green International Hairstylist

In this collection Junior uses shape and texture to define each image. Working with both natural and created textures Junior used a wide range of cutting and styling techniques in this inspirational collection.

Ph: Agata Preyss
Make-Up: Neon Velvet
Stylist: J A G Styling

hair-collections

news n°
146397
From beautynews
28 May 2020

Per mesi abbiamo parlato di Megxit in riferimento al divorzio di Harry e Meghan con la Royal Family. Un passo indietro che i tabloid avevano bollato come, per l'appunto, un'idea di Meghan o comunque frutto di una sua influenza sul principe. Sembra invece che tutto, in realtà, sia frutto del volere di Harry.

In visita in Australia, 17 ottobre 2018
Prince Harry and Meghan Duchess of Sussex tour of Australia - 17 Oct 2018
In visita in Australia, 17 ottobre 2018
Photography Shutterstock

A rivelarlo il The Sun, tabloid che recentemente ha visto inasprirsi ulteriormente i rapporti con i Sussexes, che ha voluto svelare parte del contenuto dell'autobiografia in uscita ad agosto dal titolo Finding Freedom: Harry and Meghan and the Making of a Modern Royal Family.

Harry e Meghan  al Terrence Higgins Trust World AIDS Day, Nottingham Contemporary, dicembre 2017
Prince Harry & Meghan Markle Visit Nottingham
Harry e Meghan  al Terrence Higgins Trust World AIDS Day, Nottingham Contemporary, dicembre 2017
Photography Getty Images

Nel libro, secondo quanto si apprende dalle pagine dei tabloid così come raccontate da un insider del campo editoriale, si racconta di come sia stato Harry a voler troncare con la famiglia reale. "La verità è che Harry è stato infelice per molto, molto tempo" ha detto la fonte rivelando anche che è stato il supporto di Meghan alla sua decisione a far fare al Principe il grande passo.

Harry e Meghan assistono a una performance, Cardiff, Galles, gennaio 2018
Prince Harry visit to Cardiff Castle
Harry e Meghan assistono a una performance, Cardiff, Galles, gennaio 2018
Photography Getty Images

Chiaramente, se fosse davvero così, l'autobiografia peserebbe come un vero e proprio macigno sulle spalle dell'intera famiglia reale dipinta come una fonte di malessere e potrebbe generare, di contro, un'ondata di sdegno di ritorno da parte di tutti coloro che vedono in Harry una sorta di "traditore della patria".

A questo punto non ci resta che attendere il nuovo capitolo di questa storia senza fine. 

news n°
146394
From beautynews
28 May 2020
Adele ha perso più di 30 chili negli ultimi mesi, apparendo decisamente irriconoscibile rispetto al passato. A rivelare i suoi segreti è stata Dominique Fradin-Read, la nutrizionista che l'ha seguita in questo percorso di trasformazione tra allenamenti personalizzati e dieta a base di piatti combinati.
news n°
92961
From gossip
26 May 2020

Hairdressers around the world and all with a passion for hair are invited to join in a special streamed produced by Australia’s Sharon Blain Education and Box Hill Institute

Virtual Hair Experience: Journey to the Top, a three-hour online
hairdressing extravaganza, will be released online
on Monday 8 June from 11am to 2pm
Australian Eastern Standard Time or by streaming from 6pm.

It will feature international, Australian and New Zealand industry luminaries telling inspiring stories about their path to the top of the hairdressing field and edge-of-fashion, creative hairstyling.  Its purpose is to inspire young people to join or stay in the industry and give their salon owners examples to be used as encouragement.

Sharing their journey to the top will be these stars of hairdressing:

  • Mark Hayes, International Creative Director, Sassoon
  • Tabatha Coffey, international business woman, tv celebrity, designer and educator
  • Errol Douglas MBE, One of the world’s most respected hairdressers
  • Dee Parker Attwood, 2019 Hair Expo Australian Hairdresser of the Year
  • Sharon Blain, international educator
  • Kobi Bokshish, Intershape
  • Steve Corthine, Stevie English Hair
  • Hermiz Daniel, Joey Scandizzo Salon
  • Danny Pato, 2019 Hair Expo New Zealand Hairdresser of the Year
  • Joey Scandizzo, Joey Scandizzo Salon
  • Jules and Bennie Tognini, Lil Off The Top, Tognini’s
  • Emiliano and Lisa Vitale, é Salon                 
  • Jayne Wild and Gary Latham, Wild Life Hair                                  
  • Renya Xydis, editorial hairstylist, Valonz
  • Host: Hair Expo favourite and US-Australian TV celebrity, Richard Reid
Location Live Broadcast Time on Monday 8 June or as otherwise marked Streaming commencement time on Monday 8 June:
Australia – Eastern 11am 6pm
Western Australia 9am 4pm
New Zealand 1pm 8pm
United Kingdom 2.30am 9am
Amsterdam 3am 10am
Chicago 8pm Sunday 7 June 3am
Copenhagen 3am 10am
Dubai 5am 12 noon
Estonia 4am 11am
Frankfurt 3am 10am
Jakarta 8am 3pm
Hong Kong 9am 4pm
Lima 8pm 3am
Lisbon 2am 9am
Ljubljana 3am 10am
Los Angeles 6pm Sunday 7 June 1am
Malaysia 9am 4pm
Moscow 5am 12 noon
Mumbai 6.30am 1:30pm
New Delhi 6.30am 1:30pm
New York 9pm Sunday 7 June 4am
Oslo 3am 10am
Paris 3am 10am
San Francisco 6pm Sunday 7 June 1am
Singapore 9am 4pm
Warsaw 3am 10am
Vancouver 6pm Sunday 7 June 1am
South Africa 3am 10am
Barcelona 3am 10am
Stockholm 3am 10am
Taipei 9am 4pm


For more information CLICK HERE

news n°
93134
From gossip
28 May 2020
Manuel Mon International Hairstylist

The ocean, a vast expanse of life, multiple in shapes, colours and tones…. rich in volume and texture.

Ph: Bernardo Baragaño
Make-up: De Maria Make up
Stylist: Visori FashionArt
Model: Celia Fernandez

hair-collections

news n°
146404
From beautynews
28 May 2020

L'edizione 2020 di Milano Pride porta avanti il messaggio inclusivo e la lotta contro ogni forma di violenza e discriminazione con un programma di appuntamenti virtuali, iniziative reali e un'importante raccolta fondi a favore della città.

Un ALTRO PRIDE, com'è stato ribattezzato dagli organizzatori, per tutto il mese di giugno proporrà un palinsesto di eventi digitali, live streaming e webinar, sulla piattaforma digitale e sui social di Milano Pride, ideati dalle associazioni LGBT+ per rimanere vicini alla comunità in questo periodo di distanziamento sociale dovuto al Coronavirus.

«Un invito aperto a tutta la città di unirsi a noi per dire NO a ogni violenza e discriminazione di genere, orientamento sessuale, religione, cultura e provenienza.», ha commentato Tiziana Fisichella, coordinatrice del progetto.

Il 27 giugno, Milano Pride aderirà inoltre al Global Pride: una maratona virtuale di 24 ore organizzata da EPOA e INTERPRIDE che trasmetterà contributi video da tutti i Pride del mondo.

Michelle Bachelet, Alta Commissaria delle Nazioni Unite per i Diritti Umani, ha dichiarato: «Le persone LGBT+ sono tra le più vulnerabili ed emarginate in molte società […] Sappiamo che gli sforzi per combattere la pandemia funzioneranno solo se i diritti di tutti alla vita e alla salute saranno protetti.»

Quest’anno più che mai Milano Pride vuole contribuire al benessere di ogni cittadino, per questo motivo verrà attivata una raccolta fondi per supportare progetti di interesse comune finalizzati alla ricostruzione sociale ed economica della città di Milano.

Milano Pride 2019, le foto di Vogue Italia
Clotilde Petrosino (con il supporto di Luca Notarfrancesco
Clotilde Petrosino (con il supporto di Luca Notarfrancesco)
Clotilde Petrosino (con il supporto di Luca Notarfrancesco)
Clotilde Petrosino (con il supporto di Luca Notarfrancesco)
Clotilde Petrosino (con il supporto di Luca Notarfrancesco)
Clotilde Petrosino (con il supporto di Luca Notarfrancesco)
Sara Lorusso
Sara Lorusso
Sara Lorusso
Sara Lorusso
Sara Lorusso
Sara Lorusso
Sara Lorusso
Sara Lorusso
Sara Lorusso
Sara Lorusso
Sara Lorusso
Sara Lorusso
Clotilde Petrosino (con il supporto di Luca Notarfrancesco)
Clotilde Petrosino (con il supporto di Luca Notarfrancesco)
Clotilde Petrosino (con il supporto di Luca Notarfrancesco)
Clotilde Petrosino (con il supporto di Luca Notarfrancesco)
Clotilde Petrosino (con il supporto di Luca Notarfrancesco)
Clotilde Petrosino (con il supporto di Luca Notarfrancesco)
news n°
93041
From gossip
27 May 2020

Solemar una nuova linea di solari INEBRYA 100% Vegan con tecnologia Color Protection

SOLEMAR, formulata con Filtro Solare (UV) e estratto di Agave, è composta da tre must have, presentando una gamma compatta ma completa:

  • Sun Protection Spray è lo spray condizionante protettivo senza risciacquo, che preserva il colore cosmetico senza appesantire, assicurando la massima protezione durante l’esposizione solare. grazie alla tecnologia COLOR PROTECTION, funziona come un vero e proprio scudo contro gli agenti esterni, dando la massima efficacia contro lo sbiadimento del colore.
  • After Sun Shampoo dalla fragranza marina, grazie alla sua formula extra delicata, è adatto a tutti i tipi di capelli e può essere usato anche sul corpo.
  • After Sun Mask caratterizzata da intense note iodate, la maschera restituisce corposità, lucentezza e morbidezza al capello senza appesantire.

La linea è 100% Vegan, una caratteristica che accompagna tutti gli ultimi lanci di trattamenti di Inebrya.

Per maggiori informazioni info@globelife.com

Background vector created by vectorpouch - www.freepik.com

news n°
146409
From beautynews
28 May 2020
Meghan Markle è una donna super romantica e lo ha dimostrato con un regalo che ha fatto a Harry per il suo ultimo compleanno. L'ex Duchessa ha ricreato in giardino il luogo in cui si è innamorata del marito, ovvero un campeggio in Africa, dove i due hanno passato la loro prima vacanza insieme.
news n°
93167
From gossip
28 May 2020
Chad Demchuk  International Hairstylist

In creating his Eccentric Glamour Collection, Chad Demchuk’s creativity was driven by the many facets of fashion and beauty of London through the decades.

Ph: John Rawson
Make-Up: Lan Grealis

hair-collections

news n°
93002
From gossip
27 May 2020
Royston Blythe at Royston Blythe International Hairstylist

Find put the latest hair collection, called “Boys”, made by “ Royston Blythe at Royston Blythe ” international hairstylist from UK.

Ph: Richard Miles
Stylist: Nick Malenko
Colour: Anthony Osborne

hair-collections

news n°
146400
From beautynews
news n°
146395
From beautynews
28 May 2020

Nel caso del giovane brand d’avanguardia Auroboros, ospite della Sarabande Foundation di Alexander McQueen, la riscoperta assume tutti i tratti di una piccola, potenziale rivoluzione all’interno del fashion system: fondato da Paula Sello e Alissa Aulbekova, il progetto è nato con l’intenzione di fondere e sviluppare le infinite potenzialità di interazione tra mondo fisico e digitale, partendo da materiali e tecniche innovative che non solo rispettano l’ambiente, ma ne raccontano i processi naturali.

In questo periodo storico di profonda riflessione sui paradigmi che hanno costruito le fondamenta della società contemporanea, è più semplice e naturale del solito lasciarsi andare a voli pindarici su come evolverà ogni settore produttivo. A partire dalle fabbriche, sempre aperte, di idee e sogni che i nuovi creativi della moda stanno mettendo in moto, spesso in risposta alle contraddizioni storiche che si sono palesate in maniera sempre più plateale negli ultimi anni. Una crisi materiale trainata da una decadenza di valori, da rivedere, anche e soprattutto in virtù di ciò che di buono ci ha portato il progresso: perché temere la tecnologia e le sue potenzialità distopiche, quando si hanno tutti gli strumenti per inventare un nuovo mondo, migliore e in profonda connessione con la natura e chi la abita? 

Utilizzando la biomimetica, Auroboros dà vita a pezzi unici nel loro genere attraverso materiali organici e sostenibili, che si cristallizzano e subiscono una metamorfosi nel corso del tempo, proprio come accade per ogni cosa in natura. Il corpo da vestire, per il brand, è sia fisico che virtuale, e questa dualità si traduce in narrazioni digitali di grande impatto grazie ai supporti di design 3D e all’intelligenza artificiale. L’approccio delle due designer è senza dubbio singolare, ma proprio per questo motivo particolarmente rilevante all’interno di un’industria frenetica e spesso carente di reale significato come quella della moda. Un brand sì, ma anche un’occasione per creare una discussione su una nuova idea di abbigliamento fluida e lungimirante, che abbiamo avuto modo di intavolare con le fondatrici di Auroboros. 

Qual è il vostro background e come si sono incrociati i vostri percorsi, arrivando all'idea di creare Auroboros?

I nostri cammini si sono incontrati quando abbiamo scoperto l’interesse reciproco per l'innovazione, la sostenibilità e l'amore per il design etereo della fantascienza. Il nostro background invece, è un mix tra design d'avanguardia e sperimentazione digitale senza limiti: questa simbiosi ci ha permesso di identificare immediatamente un'estetica e un modo di creare che ritenevamo carenti nella moda. Abbiamo iniziato così a sviluppare il nostro mondo utopico, esplorando le vaste possibilità dell’innovazione materiale e digitale, e da qui è nato Auroboros. Il nome deriva da narrazioni personali basate sull'antico segno alchemico del serpente che divora la propria coda, simbolo di un continuo stato di cambiamento e rinnovamento: la rappresentazione perfetta di ciò che vuole incarnare il nostro marchio. Ora inoltre, stiamo esplorando molti più percorsi con il nostro team di collaboratori, e grazie alla nostra residenza alla Sarabande Foundation, ad esempio, siamo stati in grado di progredire immensamente con alcuni degli artisti più singolari, e mentori incredibili come Trino Verkarde.

Dal potenziale del digitale alle trasformazioni naturali della materia organica, il vostro progetto si propone un po’ come un ponte tra fisica e metafisica: quali sono le ispirazioni più presenti nel vostro lavoro? 

Traiamo ispirazione da tutto ciò che ci circonda in natura e dal costante flusso digitale di informazioni, sintetizzando i due mondi nelle nostre creazioni. Per il nostro primo progetto, Biomimicry, ci siamo ispirate molto allo scrittore Bernard Werber, alle teorie scientifiche del gene hox e alle manifestazioni di altri mondi in film come Annihilation di Alex Garland e Avatar di James Cameron. Per l’omonima collezione di prêt-à-porter invece, esclusivamente digitale, abbiamo esplorato la realtà parallela dei videogiochi, nonché le animazioni di Hayao Miyazaki e i suoi messaggi ecologisti basati sulle scritture buddiste. Inoltre, siamo interessate a ciò che chiamiamo "tecnologia della natura" in cui la tecnologia imita il mondo naturale, come nel caso dei fantastici artisti dietro al progetto di Marshmallow Laser Feast, We live in an Ocean of Air. In sostanza, la nostra ispirazione deriva da ciò che miriamo a creare, qualcosa che sfida la nostra percezione del mondo.

In cosa consiste esattamente l'innovazione della vostra growing couture e della biomimetica?

E se gli abiti potessero crescere e subire una metamorfosi sul corpo umano? La biomimetica (imitazione della vita) offre una comprensione empatica e interconnessa della natura, facendoci vedere cosa possiamo imparare da essa, e non solo cosa possiamo estrarne. La biomimetica è una risposta all'attuale ecosistema e all'ossessione della moda per l'eccesso e la produzione di massa. Usando un processo di cristallizzazione, il materiale utilizzato nelle nostre creazioni imita un naturale processo di crescita, e in 6-12 ore si trasforma a seconda di chi lo indossa. Queste idee ci hanno portato a completare il primo abito che cresce in tempo reale, che sveleremo quest’anno in un cortometraggio. Ciò che creiamo vuole essere al di fuori della norma dell’effimero, opponendosi all'atteggiamento del fast fashion e in armonia con diversi insegnamenti e pensieri buddisti.

Avete lanciato il vostro marchio in un momento di stop per gran parte delle attività produttive nel mondo, grazie al supporto digitale: quale ruolo giocherà nel vostro brand e come pensate che si evolverà nella moda del futuro?

Fin dalla sua concezione, Auroboros è stato un progetto a metà tra couture e prêt-à-porter digitale. Quest'ultimo medium definisce metà del marchio e ci consente di creare capi di abbigliamento accessibili per un pubblico più ampio, senza un impatto ecologico negativo: una parte essenziale del marchio, e l'attuale pandemia globale ne ha chiarito l'importanza nel nostro settore. La moda non tornerà mai al suo precedente stato di eccesso, quindi vediamo un enorme potenziale nella presentazione dell'abbigliamento esclusivamente digitale per motivi di sostenibilità, ma anche per indagare nuove forme di auto-espressione. Con Auroboros digital l'abbigliamento è privo di vincoli materiali, permettendo alle persone di incarnare qualsiasi identità o idea desiderino, in ogni taglia e con ogni diversa abilità fisica, perlopiù sradicati dalla narrativa della moda. La nostra collezione digitale sarà incredibilmente eccitante! Tutti i design possono essere acquistati singolarmente e si basano sulla couture in crescita che presenteremo nel nostro spazio virtuale interattivo, e che permetterà a chiunque di immergersi nel nostro marchio entro la fine dell'anno.

Al di là della vostra avanguardia estetica e tecnologica, quali sono i valori che volete raccontare attraverso le vostre creazioni?

Ci piace l'idea di speranza nella bellezza. Molto spesso la visione del futuro della nostra generazione è molto pessimistica: la tecnologia, ad esempio, è descritta come malvagia o distopica. Tuttavia, è solo un meccanismo che riflette i valori di chi ne fa uso. La nostra prospettiva di scienza e tecnologia è positiva e si sviluppa verso una narrativa più rispettosa dell'ambiente e innovativa, incoraggiando nuove forme di espressione personale e libertà attraverso la moda. Una moda più accessibile grazie all’evoluzione digitale, più consapevole e meno eccessiva.

Qual è il più grande sogno che vorreste realizzare attraverso Auroboros?

Ne abbiamo una moltitudine, ma prima di tutto vogliamo che il marchio stesso incarni un sogno, una visione che possa risuonare profondamente con gli altri. Auroboros è stato forgiato da idee, speranze e soprattutto sogni, intrecciati in un momento in cui era tutto ciò che avevamo, diventandone il centro. I sogni sono stati il ​​carburante che ci ha portato alla creazione del nostro primo progetto Biomimicry, couture in crescita, che alla fine ha dato vita ad Auroboros. C'è un incantesimo che desideriamo portare avanti con questo marchio: risvegliare l'immaginazione dei suoi portatori fisici e digitali, una premessa illimitata che ricorda uno stato infantile di pura gioia. Siamo affascinate da tanti cammini di vita e vogliamo espanderci e collaborare ulteriormente in campi come la scienza e lo sviluppo dei materiali, oltre a costruire un nuovo mondo nel virtuale. Promuovere i nostri sogni digitali e disegnare per videogiochi come Final Fantasy, Fortnite o League of Legends sarebbe incredibilmente allettante ad esempio, o ancora collaborare con artisti e istituzioni incentrati su esperienze virtuali come "AcuteArt" di Daniel Birnbaum o Google Arts and Culture. Sogniamo anche di presentare le nostre visioni nei musei che ci hanno ispirato, vale a dire il Met di New York e il V&A di Londra. Anche il cinema e il teatro sono sempre stati al centro della nostra immaginazione, e naturalmente vorremmo creare in questo ambito, con coreografi e scenografi del calibro di Damien Jalet e Robert Wilson. E, sopra ogni altra cosa, desideriamo invitare le persone a sognare e immaginare, attraverso Auroboros, un futuro in cui tecnologia e natura siano in armonia. Tutto ciò si sta sviluppando anche grazie al nostro speciale team e ai nostri collaboratori, che potete trovare sul nostro sito con il lancio di Biomimicry.

news n°
146401
From beautynews
28 May 2020

Può un elegante salotto trasformarsi in un giardino? Sì, se la splendida padrona di casa si chiama Naomi Campbell. La top model ha postato su Instagram due scatti che svelano le numerosissime composizioni floreali che ha ricevuto per il suo 50esimo compleanno, lo scorso 22 maggio. Rose di ogni specie e colore, peonie, ortensie, orchidee: una festa per gli occhi. Lei siede sul divano vestita di bianco.

"Vorrei dirvi innanzitutto grazie, per gli auguri e per il vostro affetto", ha scritto la modella sul social network. "Sono davvero grata a tutte le persone incredibili che fanno parte della mia vita e per i 50 anni che ho trascorso su questo pianeta. Sinceramente non credevo di riuscire ad arrivare fin qui. Grazie a chi mi ha sempre supportato nei miei alti e bassi. A chi è sempre al mio fianco sono eternamente grata. Il mio viaggio finora è stato estremamente vivace. Ricordo sempre a me stessa che ogni giorno c'è ancora tanto da imparare".

news n°
146399
From beautynews
28 May 2020

Il designer moldavo Dima Leu ha fondato il suo brand omonimo nel 2015 esplorando il concetto di fusione tra sportswear e abbigliamento formale, che con la collezione autunno inverno 2020 2021 si evolve ulteriormente. Infatti alla linea Sport Suit, caratterizzata appunto da capi ibridi che uniscono elementi di un mondo sartoriale e uno sportivo, e alla neonata linea Striiipes, si aggiunge la nuova collezione Dima Leu Homme, maggiormente incentrata sulla costruzione degli abiti. Già da qualche anno il designer ha avviato una serie di collaborazione con produttori e fornitori italiani per reperire tessuti in avanzo o già presenti negli archivi, con un approccio di upcycling quale base per le sue linee. La collaborazione con aziende della Valle d'Itria lo ha portato poi ad avvicinarsi sempre di più alle tradizioni sartoriali, delle quali questo territorio può vantare profonde conoscenze. Ecco quindi arrivare la collezione per la prossima stagione invernale, Ancient Fruits, in cui ogni capo rappresenta il frutto di un pregiato albero genealogico.  

La collezione autunno inverno 2020 2021 introduce la linea Dima Leu Homme che dimostra una maggiore maturità estetica, declinata in una serie di capi sartoriali molto raffinati e moderni. Il completo è pensato con una giacca a cinque bottoni e pantaloni morbidi o in una versione doppiopetto decorata da un plissé nei toni del blu profondo; o ancora un completo rifinito da sottili bande trasversali di tessuto sfrangiato che percorrono la giacca e i pantaloni. La proposta a quattro bottoni è più formale in un intenso bordeaux e viene abbinata a un trench ton sur ton dai volumi oversize. Poi arrivano i colori, partendo dai pastelli per arrivare alle nuances più intese: il completo doppiopetto verde menta è indossato con una camicia arancio e apre la strada ai brillanti capispalla, come i cappotti, monopetto e doppiopetto, con il collo con revers stondati, in verde lime, fucsia, ocra, per le versioni in velluto liscio, e blu klein o nero, per quelle in panno di lana.  

La linea Sport Suit invece è incentrata appunto sulla fusione tra il concetto di formalità e quello di sportività, che vengono reciprocamente superati grazie a un perfetto bilanciamento nella realizzazione di capi ibridi. Quindi la giacca ha un cappuccio con coulisse, ma mantiene l'abbottonatura e i pantaloni hanno una piega alla francese, pur essendo ampi come quelli di una tracksuit. Anche il tradizionale gessato diventa un ibrido con una hoodie rifinita con le tasche di una giacca e i pantaloni morbidi e rilassati. I colori brillanti sono scelti per le camicie di questa linea, dal collo classico o rotondo, e decorate da pannelli a contrasto che dalle spalle si incrociano sulla schiena.  

Sempre coloratissima anche la linea STRIIIPES che deriva dalla Sport Suit e si caratterizza, come suggerisce il nome, per l'uso di una serie di strisce parallele di tessuto che con un contrasto cromatico decorano tutti i capi: tracksuit, completi camicia-pantalone, T-shirt e felpe sono tutti rifiniti con sottili strisce di tessuto per un effetto 3D. Questo è anche ripreso nella maglieria, per la quale le strisce sono ottenute però attraverso intarsi a contrasto. 

Dima Leu Homme
01-DSC00435.jpeg
Dima Leu Homme
Dima Leu Homme
01-DSC00989.jpeg
Dima Leu Homme
Dima Leu Homme
01-DSC01423.jpeg
Dima Leu Homme
Dima Leu Homme
01-DSC01655.jpeg
Dima Leu Homme
Dima Leu Homme
01-DSC01934.jpeg
Dima Leu Homme
Dima Leu Homme
01-DSC01984.jpeg
Dima Leu Homme
Dima Leu Homme
01-DSC02106.jpeg
Dima Leu Homme
Dima Leu Homme
01-DSC02519.jpeg
Dima Leu Homme
Dima Leu Homme
01-DSC02640.jpeg
Dima Leu Homme
Dima Leu Homme
02-DSC00106.jpeg
Dima Leu Homme
Dima Leu Homme
02-DSC00172.jpeg
Dima Leu Homme
Dima Leu Homme
02-DSC00207.jpeg
Dima Leu Homme
Sport Suit
DSC00872.jpeg
Sport Suit
Sport Suit
DSC01415.jpeg
Sport Suit
Sport Suit
DSC01659.jpeg
Sport Suit
Sport Suit
DSC01853.jpeg
Sport Suit
STRIIIPES
Photo 13-1-2563 BE 17 37 12.jpg
STRIIIPES
STRIIIPES
Photo 13-1-2563 BE 19 06 23.jpg
STRIIIPES
STRIIIPES
Photo 13-1-2563 BE 19 40 58.jpg
STRIIIPES
STRIIIPES
Photo 13-1-2563 BE 20 22 33.jpg
STRIIIPES

Encyclopedic hair website

Juuksurid-sõnavara

Forum Cheveux.com, juuksurid, juuste, tervis, Ilusalongid, Juuste mood fotosid, Soengud, esteetika, müük, kiilaspäisus hooldus, Forum Cheveux.com, juuste kukkumist, värvimine, päikesepaneed, balayages, meches, purk, Deja-Vu, Forum Cheveux.com, Globelife, Fair juuksurid, juuksetoodete marki, juuksurisektor, juuksevärvi ettevõtted, professionaalne juuksuritoodete tootjad, toodab liinid kolmandate isikutega, erilõigustus, juukseaksessuaarid, Forum Cheveux.com, juuksurid jaemüüjad, hulgimüüjad juuksetooted, edasimüüjad juuksuritooted, Juuksurid, Ilusalongid, turu-uuringud juuksemoe tööstuses, juukseriietusseadmed, juukseinfo, juukseinfo, Forum Cheveux.com, Uudised juuksuritooted, mööblijuuksupoed, impordi eksport, juuksur tarvikud

X

privacy